.
Annunci online

SamuelRusso


Affari Politici


29 settembre 2011

ICI alla Chiesa: ma nessuno ricorda il patrimonio confiscato (articolo censurato)

In tempi di crisi, i soliti moralisti mettono sotto accusa la Chiesa sulla questione dell'esenzione Ici

E' stato piu' volte precisato che le attivita' commerciali e gli immobili di sua propieta', che non hanno finalita' sociali, non sono esenti da Ici o altre tasse. La favola che basterebbe una cappellina all'interno di un albergo per non pagare le tasse non regge: se cosi fosse tutti gli albergatori l'avrebbero fatto. Se ci fosse qualche caso anomalo andrebbe sanato, ma c'é chi suggerisce di far pagare l'Ici anche agli oratori, luoghi di sana aggregazione, mentre si tace sui centri sociali che dispongono gratuitamente di locali comunali senza pagare l'Ici

marchese del grilloC'é chi evidenzia quanto costa allo Stato la Chiesa, ma nessuno immagina quanto costerebbe allo Stato gestire le innumerevoli opere sociali e di assistenza gestite dai cattolici. E nessuno ci ricorda che lo Stato in passato ha confiscato alla Chiesa, e mai restituito, un ingente patrimonio, frutto dei lasciti dei fedeli per la missione della propria Chiesa.

Almeno il laicissimo Mario Monicelli in uno dei suoi capolavori (Il Marchese del Grillo con Alberto Sordi) ci mostra la figura di Papa Pio VII come simpatico e umorista, al contrario di altri personaggi storici del tempo (Napoleone e vari fautori del laicismo) come tristi e truci.


La cosiddetta plebaglia, è sempre rimasta fedele al Papa, sia durante l'occupazione napoleonica che nelle varie repubbliche giacobine (persino durante la Repubblica Romana di Mazzini), carbonare e massoniche.Ciò vuol dire che il cosiddetto malgoverno del Papa e dei Borboni di Napoli è una leggenda inventata ad hoc dagli anticlericali: beati monoculi in terra caecarum


1 dicembre 2010

Fiducia governo: come Berlusconi droga i sondaggi on line

I giorni della fiducia al governo (14 dicembre) si avvicinano, i sondaggi e le scommesse a proposito impazzano, compresi i sondaggi on line sui magazine e siti di notizie principali italiani, avere un buon sentiment prima di quella data è un fattore di vantaggio e invece la paura del premier si manifesta anche in queste cose. ForzaSilvio.it il sito di mobilitazione di Silvio Berlusconi ha invitato venerdì (26 novembre) con una newsletter tutti i suoi iscritti a votare sul sito del Corriere della Sera (alleghiamo una schermata della newsletter ricevuta da un utente che siamo riusciti a procurarci).

Forza Silvio corriere della sera

Attualmente il sondaggio sul corriere della sera è raggiungibile a questo link ed è ancora attivo vede infatti un oltre 60% degli utenti dichiararsi fiduciosi che Silvio incasserà la fiducia.
Tutto questo frutto del lavoro di Antonio Palmieri (responsabile delle attività internet di Silvio Berlusconi) e del massiccio invio di inviti a votare da parte dei propri iscritti?


6 agosto 2009

Gli utenti morti di Facebook

Partito democratico: come per le tessere anche per le pagine ufficiali di Facebook di Franceschini e Bersani, si dice che abbiano iscritto anche gli utenti morti.

 
Tombe digitali

I profili degli utenti morti di facebook, continuano a restare on line, sono le nuove tombe digitali dove gli amici possono recarsi a ricordare il defunto nelle sue opere e nei suoi status, un monito quindi, attenzione a quello che scrivete, vi potrebbero ricordare più stupidi di quando effettivamente siete.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. morte pd obama facebook

permalink | inviato da SamuelRusso il 6/8/2009 alle 9:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


Samuel Russo Blog

↑ INSERISCI NEL TUO BLOG NOTIZIE

sfoglia     dicembre       
 
 






Indice ultime cose
SamuelRusso
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Formula 1
Show Biz
Affari Politici
Countdown
Business Communication
Deskisti al desco
My life
80
Aforismi Catastrofici
21 dicembre 2012
Gossip

VAI A VEDERE

Tumblr by SVR





CERCA